A Perugia: Cittadinanzattiva si presenta. 5

6Con la dottoressa Ermina Battista della ASL 1,  una vera DOTTORESSA/CITTADINA ATTIVA, siamo entrati nel mondo affascinante della mobilità dolce. Non dobbiamo pensare solo a prevenire le malattie, ci ha detto, dobbiamo AUMENTARE LA SALUTE, promuovere la salute, con un nuovo stile di vita, ricercando il BEN-ESSERE.

I progetti del PIEDIBUS, che coinvolgono centinaia di bambini che percorrono alcune centinaia di metri per andare a scuola tutti insieme a piedi e non in macchina, ogni mattina,  hanno bisogno dell’attivismo civico non solo per avere accompagnatori dei bambini, ma anche per far sì che la città sia a misura dei bambini e dei pedoni in genere.

Interessanti le iniziative dei GRUPPI DI CAMMINO e  le iniziative di recupeo del verde urbano come nel caso  progetto PARCO SANTA MARGHERITA.

Bello vedere la ASL e i CITTADINI ATTIVI, protagonisti, per una volta, insieme, e non gli uni contro gli altri, come a volte purtroppo nella nostra esperienza associativa, capita.7

Argomenti analoghi sono stati affrontati dalla rappresentante del gruppo spontaneo PEDONICICLISTI di Perugia,   Rosanna Abbate, che vive in prima persona  l’impegno per una mobilità diversa nella città di Perugia. Fino al punto che con questo gruppo di persone stanno  rimettendo in piedi una officina per aggiustare le  biciclette nel centro storico di Perugia.

Campi d’impegno enorme perché si lotta anche contro interessi forti e contro pigrizie fisiche e mentali.

Un vero campo d’azione entusiasmante per Cittadinanzattiva!!!