TERNI INTERVIENE SULL’INTRAMOENIA: AI NOSTRI SPORTELLI PROTESTE PER L’AUMENTO DEL COSTO DELLE VISITE IN INTRAMOENIA

Presso i nostri sportelli arrivano proteste per l’  aumento del costo delle  attività intramoenia.

La cosa ci preoccupa seriamente, anche perché ciò avviene in un periodo in cui la nostra Sanità Nazionale è sotto i riflettori per situazioni molto gravi (vedi il Pronto Soccorso di Roma).

Il suddetto aumento appare inammissibile ed eccessivo (29%) visto che lo si vuole applicare sul costo complessivo della prestazione e non su una parte di esso come hanno fatto altre regioni.

E’, altresì, una modifica errata che non apporterebbe risorse significative.

Si tratta, soprattutto, di un provvedimento che nuocerebbe al servizio sanitario regionale e ai suoi professionisti, tagliati fuori dal mercato e ciò, ovviamente, a favore dei privati.

Quello che, invece, occorre veramente è un progetto di riforma sanitaria di questa regione sia per quanta riguarda i servizi e la loro riorganizzazione che per il recupero delle risorse, per mantenere l’eccellenza del nostro servizio sanitario regionale.

Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato di Terni