Corruzione vs Welfare Recuperare risorse pubbliche per tutelare i beni comuni

Il 20 marzo al Senato il convegno di Cittadinanzattiva.
In apertura dei lavori il Ministro Patroni Griffi

Cittadinanzattiva è lieta di invitare al convegno “Corruzione vs Welfare. Recuperare risorse pubbliche per tutelare i beni comuni”, che si svolgerà martedì 20 marzo a Roma, presso la Sala Conferenze Ex Hotel Bologna (Via di S. Chiara 4), dalle ore 8.30 alle ore 13.30.
Diversi studi internazionali dimostrano come un’alta incidenza di fenomeni di illegalità e malagestione delle risorse pubbliche comporti gravi ricadute sulla spesa pubblica, in particolare su quella destinata ai servizi sociosanitari e scolastici.
Per quanto concerne il nostro paese, la Corte dei Conti attesta che l’impatto della corruzione sull’economia nazionale corrisponde a circa 60 miliardi di euro, ossia risorse pubbliche sottratte illecitamente alla comunità. In un momento di forte crisi economica, dunque, in cui i governi sono costretti ad apportare tagli alla spesa pubblica, diventa cruciale recuperare risorse, non soltanto attraverso i sacrifici richiesti ai cittadini con l’aumento di imposte e tributi, ma anche recuperando quei beni indebitamente sottratti alla comunità per interessi particolari, da parte di rappresentanti eletti, amministratori e pubblici ufficiali.
Con questa iniziativa pubblica si vogliono perseguire i seguenti obiettivi:
·  dimostrare con dati e informazioni lo stretto nesso – politico ed economico – tra illegalità e tagli nei sistemi di welfare;
·  coinvolgere e compattare le organizzazioni civiche impegnate in azioni per migliorare i sistemi di welfare e per contrastare l’illegalità nelle    amministrazioni pubbliche;
·  presentare un menu di proposte per fronteggiare i fenomeni di corruzione diffusa;
·  promuovere e diffondere strumenti adeguati, ma scarsamente conosciuti e utilizzati come la normativa sulla confisca e l’uso sociale dei beni dei corrotti.

All’evento parteciperanno Istituzioni, associazioni di categoria e rappresentanti della società civile.