‘Fisco: cambiare si può?’ A Spoleto Cittadinanzattiva presenta il progetto ATLANTIS – LA RIFORMA DI NEMO: se ne discute con interlocutori d’eccezione

DSCI0005(AGENPARL) – Roma, 04 giu – “Sabato 9 Giugno 2012, alle ore 16.30, presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’ di Spoleto si terrà la conferenza ‘Fisco: cambiare si può?’, durante la quale verrà presentato un progetto di riforma fiscale  ‘Atlantis’, elaborato da Paolo Vandone, a sinistra nella foto,  imperniato sul concetto del ‘Contrasto di interessi’ tra il cittadino consumatore ed i soggetti appartenenti all’area della produzione ed erogazione di beni e servizi”, è quanto riporta una nota di Cittadinanzattiva dell’ Umbria.

“Verrà proposta una riflessione che prende le mosse dalla consapevolezza che l’Italia è stretta nel vortice pernicioso dato dal crescente debito pubblico – continua la nota – che per essere finanziato genera l’esigenza di chiedere in prestito soldi sul mercato internazionale, di conseguenza bisogna godere di alta credibilità circa la restituzione dei soldi prestati, altrimenti nessuno comprerebbe i nostri titoli del debito pubblico (Bot, Cct, Btp). Per essere credibili è necessario avere, come si dice ‘i conti pubblici in ordine’, cioè adeguare le entrate, quindi avere il tasso di pressione fiscale più alto di tutti i paesi occidentali, visto che si ha un livello altissimo di evasione fiscale. Ma di tasse si può anche morire in questi tempi di grave e strutturale crisi economica  perché togliendo i soldi dalle tasche dell’Italia a reddito fisso, si contraggono i consumi; se la classe media compra meno si riduce la produzione industriale, le aziende manifatturiere chiudono, aumenta la disoccupazione ed il ricorso agli ammortizzatori sociali (cassa integrazione), in sostanza cala il Pil, di conseguenza diminuiscono le entrate dello stato, aumenta il debito pubblico e il vortice pernicioso riprende, come un ‘cane che si morde la coda’. Per uscire da questo vortice – sottolinea Cittadinanzattiva –  bisogna ridurre le uscite abbattendo gli sprechi, ma soprattutto eliminare l’evasione fiscale, non solo perché è giusto, ma anche perché in questo modo si potrebbero ridurre le tasse sul lavoro, aumentare il potere d’acquisto dell’Italia a reddito fisso, aumentare i consumi, far ripartire l’economia e determinare la crescita”.

“Al Convegno interverranno: Marco Causi, Vice Presidente della Commissione Parlamentare per l’attuazione del Federalismo Fiscale e Componente della VI Commissione parlamentare Finanze;   Marco Frey, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la Scuola Superiore  ‘Sant’Anna di Pisa’;  Antonio Gaudioso, Vice Segretario nazionale di Cittadinanzattiva e Paolo Vandone che illustrerà il progetto di Riforma Fiscale ‘Atlantis’. Coordinatrice della tavola rotonda sarà Anna Rita Cosso, Segretaria Regionale di Cittadinanzattiva dell’Umbria”, conclude la nota.