INFORMAZIONI DAL PIT DI PERUGIA : SOSTITUZIONE GRATUITA DEI CONTATORI DEL GAS

VECCHI_contatori_gas

Le campagne di comunicazione sociale delle compagnie energetiche sono sempre all’insegna della tecnologia e rilanciano l’immagine di un futuro, in cui siamo proiettati dall’efficienza dei servizi offerti. Capita poi però, che sia il presente a fare acqua da tutte le parti, o sarebbe meglio dire gas, visto che l’argomento di oggi riguarda lo scandalo dei contatori “truccati”. A dir la verità, la notizia risale a qualche mese fa, quando su istanza della procura di Milano, un perito rilevò su un campione piccolo, ma significativo, la non perfetta taratura di alcuni contatori del gas. Ho usato questo simpatico giro di parole per definire, in realtà, un fenomeno piuttosto grave, ovvero la possibilità che i contatori del gas, costruiti con membrane di materiale non sintetico (non tutti quindi ma solo quelli con membrana naturale), conteggino al cliente finale un volume di gas maggiore rispetto a quello effettivamente erogato. I dati sul campione rilevano una perdita media del 6% con perdite che raggiungono anche il 15%. Pensate, anni a dare la colpa delle bollette salate al caro petrolioe alla tasse, quando parte del peso delle bollette potrebbe essere imputabile al malfunzionamento dei contatori del gas. Per far fronte a questo problema, l’Autorità per l’Energia ha disposto la sostituzione gratuita, in tempi brevi e definiti, del contatore che non funziona correttamente e la riduzione dei costi di verifica del contatore, anche nel caso i controlli ne rilevino il corretto funzionamento.

Quale la  procedura da seguire per ottenere la sostituzione gratuita del contatore,la restituzione di eventuali somme non dovute e maggiori garanzie sulla ricostruzione dei consumi effettivi?

Per dare risposta alle domande dei consumatori su tutele e diritti nel mercato dell’energia, l’Autorità ha istituito lo Sportello per il consumatore di energia, una task force di esperti specializzati nel dare informazioni, ricevere segnalazioni o reclami.

Il PIT di Perugia di Cittadinanzattiva (in Via Campo di Marte) potrà occuparsi di predisporre la modulistica necessaria per presentare i reclami : perugia@cittadinanzattiva.umbria.it