Resoconto della III giornata del Forum dei consumatori

Tra l’incontro con i giovani volontari del Servizio Civile, la presentazione dell’Osservatorio regionale sulla criminalità organizzata e i due convegni su diritto alla giustizia e diritto all’ambiente si è conclusa anche la terza giornata del Forum dei Consumatori, manifestazione regionale dedicata ai temi consumeristici che oggi, dopo quattro giorni di eventi, chiude i battenti. Dopo la giornata del primo dedicata al Diritto al benessere, che ha visto i locali della ex Borsa Merci trasformarsi in un grande laboratorio di creatività e sperimentazione, ieri, le associazioni hanno proposto una serie di incontri per affrontare insieme alle istituzioni, al mondo dell’associazionismo ai cittadini e alle aziende che gestiscono i servizi pubblici locali alcuni temi scottanti e di grande attualità.La mattina il Comitato Organizzatore del Forum insieme a Legambiente Umbria, Libera e Mente Glocale ha presentato il lavoro che sta svolgendo l’Osservatorio regionale sulla criminalità organizzata e sull’illegalità, uno strumento mirato ed efficace per contrastare le mafie che, anche in una regione tradizionalmente ritenuta “tranquilla” come l’Umbria , stanno gradualmente occupando e inquinando l’economia legale e la società. Nel pomeriggio, invece, i consumatori si sono dedicati al tema dell’accesso alla giustizia. Da anni, infatti, la durata eccessiva dei procedimenti giudiziali risulta essere un problema costante, ma con i mezzi  di Risoluzione Alternativa delle Controversie, si può cercare di trovare una soluzione differente al problema sorto senza ingolfare le aule dei Tribunale. I vantaggi sono molteplici sia in termini di costi che di celerità della risposta.Dopo il diritto alla giustizia l’attenzione si è spostata sul tema della gestione dei servizi pubblici locali  con il convegno organizzato in collaborazione con istituzioni locali e con le aziende Umbria Acque e Minimetrò spa: in particolare le associazioni dei consumatori da alcuni mesi lavorano all’attuazione del comma 461 della legge finanziaria del 2008 che prevede il coinvolgimento attivo dei consumatori ed utenti nella valutazione di qualità dei servizi pubblici locali. Una normativa di grande valore politico quindi, che, se messa in atto, può significare una svolta profonda  nel rapporto tra le Istituzioni, cittadini e le Aziende che erogano i servizi. La giornata si è conclusa con la performance teatrale Nomadi, un viaggio oltre l’immaginazione, un reading sulla tematica del viaggio curato dall’Associazione Nofixa.Oggi, ci si prepara per la chiusura del Festival che terminerà con il convegno organizzato in collaborazione con Confprofessioni sul rapporto tra professionista, cittadino e cliente e con il brainstorming sociale dedicato ad una riflessione sul funzionamento del Servizio Sanitario Regionale. L’appuntamento sarà trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube Forum Consumatori e sarà possibile intervenire tramite il canale skype Forum.consumatori. Vogliamo sperimentare  – annunciano gli organizzatori – una modalità di svolgimento dell’evento improntato all’uso delle moderne tecnologie informatiche per facilitare la massima partecipazione possibile. L’idea è quella di improntare a questa modalità anche i gli eventi del Forum dei prossimi anni.  Per informazioni:segreteria organizzativaFORUM DEI CONSUMATORI(cell. 348 6433412)