RIGENERAZIONE URBANA E PARTECIPAZIONE COME OCCASIONI DI SVILUPPO LOCALE SOSTENIBILE Modelli, esperienze e case study mercoledì 14 giugno 2017 Sala Conferenze, al I piano di Palazzo Mauri, Spoleto

L’Amministrazione comunale di Spoleto, in collaborazione con Cittadinanzattiva onlus ed altre Associazioni locali, sta avviando un percorso partecipativo di co-progettazione nell’ambito della rigenerazione e riutilizzo di spazi e beni pubblici ed anche privati, per incentivare e sviluppare forme innovative anche per il settore manifatturiero, quindi artigianale e digitale, creativo e culturale, ecc., nel contesto della rivitalizzazione del centro storico e del rilancio socio-economico della città e del comune.

 

L’attuale contesto nazionale vede emergere, infatti, una diversità di prassi di intervento e forme di collaborazione tra cittadini, organizzazioni, imprese, professionisti e amministrazioni locali, volte alla realizzazione di azioni di rigenerazione, riuso, rivitalizzazione di spazi e beni inutilizzati, sotto-utilizzati, abbandonati, con finalità di utilità sociale e con funzione di benefici per la collettività e le comunità locali. Sono attività dove, ad es. l’idea, la passione, l’impegno civico ed il mettersi in gioco delle persone è una dimensione importante, a volte anche prevalente rispetto al capitale investito. Competenze, partecipazione, capacità di progettazione, di “fare comunità”, innovazione sociale e culturale, comunicazione, fundraising, audience development, sono alcune delle dimensioni chiave che caratterizzano il valore aggiunto di queste trasformazioni, tant’è che si parla di “impatto socio economico”, di “fertilizzazione”, di utilità sociale e culturale di questi progetti, di nuovo welfare di comunità. In tali contesti si sviluppano anche forme di neomanifatturiero urbano o artigianato digitale, di economia circolare e solidale.

 

Il percorso che si intende sviluppare a Spoleto, prevederà vari step, il primo dei quali è un confronto con chi ha già avviato e sta animando percorsi analoghi e può dare contributi significativi ed orientamenti circa i processi e gli approcci da attivare, anche in considerazione dei non pochi problemi legati a procedure di concessione, affidamenti e modalità di collaborazione che un Ente pubblico deve necessariamente deliberare, ma soprattutto favorire nella logica della sussidiarietà circolare prevista dall’art. 118 u.c. della Costituzione Italiana.

 

———————————————

 

A riguardo si invia in allegato il programma del seminario organizzato per mercoledì 14 giugno p.v.

Nel corso della giornata sono previste due sessioni: quella della mattina (ore 10.00-13.30) aperta a tutti e quella del pomeriggio (14.30-17.30) riservata ai dipendenti del Comune di Spoleto.

La S.V. è invitata a partecipare

2 allegati