Sabato 14 giugno alle ore 11.00 presso la Sala della Partecipazione del Consiglio Regionale a Perugia si terrà un’Assemblea Conferenza Stampa dei Comitati dei Territori, dell’ISDE e delle Associazioni dei Consumatori aderenti al CESAC sulle politiche regionali dei rifiuti

gabriele-silvestri_giuliano-mancinelli_federico-mazzi_salvatore-lombardiCarissimi come probabilmente ricorderete insieme alle altre organizzazioni dei consumatori-utenti aderenti al CESAC nel mese di marzo elaborammo un documento sulla politica dei rifiuti in Umbra , nel quale ci rivolgevamo da una parte alla Regione proponendo una totale inversione di marcia rispetto alle decisioni assunte nell’ordine del giorno n° 308 approvato dal Consiglio Regionale il 25 febbraio scorso, con il voto del PD, di Forza Italia e di NCD. E dall’altra parte ci rivolgevamo “ai tanti soggetti spontanei ed organizzati che si battono per una nuova politica dei rifiuti nella nostra regione”, con l’obiettivo da un lato di riunificare il movimento che da anni si mobilita per cambiare la politica dei rifiuti (ricordo la grande manifestazione di Terni del maggio 2013 a cui partecipammo con le nostre bandiere) e dall’altro di aumentare il nostro peso politico, alleandoci con chi la pensa come noi e rappresenta nei territori uomini e donne in carne ed ossa.

In questi mesi abbiamo lavorato con tenacia in questa direzione, sapendo che veniamo da anni in cui nei vari territori e principalmente nella zone dove insistono le discariche e/o gli inceneritori, quindi quelle più a rischio di inquinamento, i cittadini, spesso insieme a noi, si sono impegnati fortemente ed hanno costruito un pensiero e degli obiettivi che a volte, sul terreno tecnico e tecnologico, non collimano con quelli di altri territori.

Ma ora “la casa brucia” e non c’è più spazio per discettazioni tecniche o tecnologiche, perché le due discariche rimaste aperte si stanno riempiendo a ritmi forsennati e rischiamo un’emergenza indotta dall’attuale immobilismo della Regione. Per questo il documento della CESAC sposta tutto il ragionamento sulle scelte politiche che vanno prese oggi per evitare l’emergenza, tralasciando completamente gli aspetti tecnici.

Di più, rischiamo che la Giunta regionale in questo mese di giugno, esercitando il mandato avuto dall’ordine del giorno che dicevo, proceda all’aggiornamento del Piano Regionale dei Rifiuti senza alcun percorso partecipativo dei cittadini umbri.

Consapevoli di tutto ciò, in questi mesi, abbiamo mantenuto aperto il dialogo con i Comitati territoriali e l’ISDE (i medici dell’ambiente), senza assumere alcuna iniziativa sia per evitare di essere oggetto di strumentalizzazioni politiche in periodo di campagna elettorale, (io sono convinto che tutti dobbiamo custodire gelosamente l’autonomia di Cittadinanzattiva dagli schieramenti politici), sia perché quell’ordine del giorno del Consiglio Regionale indica Giugno come mese in cui fare l’aggiornamento del Piano.

Ora siamo arrivati e sabato 14 giugno alle ore 11.00 presso la Sala della Partecipazione del Consiglio Regionale a Perugia si terrà un’Assemblea Conferenza Stampa dei Comitati dei Territori, dell’ISDE e delle Associazioni dei Consumatori aderenti al CESAC in cui si presenteranno all’opinione pubblica le proposte e le richieste avanzate alla Giunta Regionale.

Sono convinto che a nessuno di voi sfugge l’importanza politica dell’appuntamento: per la prima volta in Umbria Associazioni dei Consumatori-Utenti, operatori dell’ambiente e Comitati spontanei dei cittadini si ritrovano insieme su una piattaforma ampiamente condivisa. 

Per questo vi invito a partecipare.

Cari saluti.GABRIELE SILVESTRI  responsabile politiche cittadini utenti di Cittadinanzattiva Umbria